Recensione: Xiaomi Mijia 3.5k 360°

Xiaomi Mijia 3.5K 360°

Eccoci qui a recensire per voi questa volta una ActionCam un po diversa dal solito, partiamo ringraziando Gearbest che ci ha inviato questo sample, cosi da poter provare per voi questa Xiaomi Mijia 3.5K 360°, di cui vi avevamo già anticipato qualcosa qui. La cam monta due sensori Sony IMX 206 da 16MP ciascuno, 2 lenti con FOV di 190° e come chipset abbiamo il collaudatissimo Ambarella A12  (presente in altre actioncam come SJ7 Star, Thieye T5e), il tutto ci permetterà di registrare video e scattare foto a 360°.

Xiaomi ci ha ormai abituato a prodotti TOP e all’avanguardia, questo anche grazie alla scelta dei materiali e componenti hardware sempre di qualità e software ben supportato con aggiornamenti periodici. Dopo averci stupito con smartphone, smart band, droni ecc..( l’elenco è lungo), adesso ha deciso di stupirci ancora con questa nuova actioncam a 360°.

Dopo questa breve introduzione ed elogi vari, sono impaziente di vedere cosa c’è dentro la piccola scatola che è arrivata, quindi andiamo di unboxing.

Come si può vedere dalle foto, aprendo la scatola troviamo al suo interno la Xiaomi Mijia 3.5K 360°, un piccolo treppiede per tenere la cam in piedi su una superficie o anche in mano come un mini selfie stick, una custodia in tela molto bella e morbida tipo porta monete con la chiusura in metallo e anche un cavo micro usb per la ricarica non mancano i manualetti in cinese dove l’unica cosa utile è il QR code per scaricare l’app Mi Sphere, non ancora disponibile sul playstore.

La Xiaomi Mijia 3.5K 360° può scattare anche foto in RAW ed è resistente alla polvere e gli schizzi, perchè possiede la certificazione IP67, quindi impermeabile fino a 1mt immersione temporanea ( lo sconsigliamo ). Può essere utilizzata come dashcam ovviamente a 360°grazie al Loop Recording, abbiamo anche la possibilità di registrare Time-lapse, queste funzioni sono attivabili grazie all’ APP Mi Sphere è sarà anche possibile editare video clip e condividerle sui social, ma questo lo vedremo nel dettaglio più avanti nella recensione.

Possiede una batteria integrata Li-ion con una capacità di 1600mAh  che dovrebbe garantire una registrazione di 75min a 3.5K con WiFi attivo . Non ho ancora avuto modo di testare l’autonomia reale, ma nei prossimi giorni farò anche questo. Passiamo all’archiviazione, Xiomi Mijia 360° supporta micro SD fino a 128GB (consiglio classe U3), e come connessioni ha una porta micro USB.

Ora passiamo alla parte pratica, sulla parte superiore della cam troviamo 3 pulsanti, per accenderla e spegnerla serve anche a passare da foto a video,  attivare e disattivare il wifi, in base alla modalità che stiamo utilizzando, possiamo avviare o stoppare la registrazione video o scattare foto.

Prendendola in mano ti accorgi subito della qualità per i materiali scelti, il suo ottimo grip grazie alla satinatura opaca che la rende anche a mio parere esteticamente molto bella. Accendendo la cam si illuminerà la modalità attiva,  foto oppure video.

Su un lato invece ha uno sportellino ermetico dato che è certificata IP67 ,per proteggere da eventuali schizzi e anche polvere la porta micro USB e la microsd. Sulla parte inferiore troviamo due contatti che credo servano per un dock o qualcosa di simile, e un comodo foro filettato standard da 1/4 di  pollice dove possiamo avvitarci il treppiedi in dotazione o qualsiasi accessorio con questo attacco.

Caratteristiche Tecniche:

– Chipset- Ambarella A12

– CMOS – Sony IMX 206 1/2.3 inch sensor 16MP

– Due lenti – FOV da 190 gradi, apertura focale F2.0

– Stabilizzazione – giroscopica a 6 assi

– Risoluzione video – 3456 x 1728 – 30 fps, 2304 x 1152 – 60 fps / 30 fps a 360°

– 4 modalità preview video e fotografiche – Mirror ball, Flat, Little planet e Pano

– Modalità video -Time-lapse e loop recording

– Foto in formato RAW a 360°

– Archiviazione – micro SD fino a 128GB

– Batteria – Li-ion 1600mAh 3.8V per 75 minuti di registrazione

– Connessioni – Porta micro USB Wi-Fi

– Certificatazione – IP67 resistente alla polvere ed a schizzi d’acqua

– Dimensioni – 78 x 67.40 x 24mm peso 108g

App – Xiaomi Mijia 3.5K 360°

Come già anticipato prima, per gestire la nostra cam dobbiamo scaricare l’app dedicata che si chiama Mi Sphere Camera, possiamo farlo tramite il QR code che trovate in uno dei manualetti che abbiamo visto prima , oppure qui sotto cliccando sul tasto download.

Ora che abbiamo scaricato ed installato l’app dobbiamo avviarla, dobbiamo accendere la nostra cam tramite il pulsante , andiamo ad attivare il WiFi con il pulsante , noteremo un led blu lampeggiare, per collegare lo smartphone con la Xiaomi Mijia 3.5K 360° ci chiederà una password “12345678” ma noteremo che è già inserita in automatico, premiamo connect.

Siamo finalmente connessi alla nostra Xiaomi Mijia 3.5k 360°, nella modalità video sono presenti i bottoni Short video a sinistra, che registra video di 10, 20, 30 secondi, e timelapse video a destra, oppure non selezioniamo nulla e facciamo partire la registrazione tramite il pulsante rosso. Possiamo passare velocemente alla modalità foto, tramite il pulsante con l’icona della macchina fotografica 

Impostazioni App

Per entrare nelle impostazioni, dobbiamo premere  in alto a destra, cosi entriamo nel menù dove possiamo regolare molti parametri sia per foto che video, tra cui risoluzione, ISO, Bilanciamento del bianco, Compensazione dell’esposizione e attivare il Recording cycle anche conosciuto come Loop Video, una modalit di registrazione utilizzata sulle Dash Cam

Continuando a scorrere nel menù troviamo Wifi Settings, dove possiamo cambiare nome e password, poi la formattazione della scheda micro SD, Preview mode che sono Mirror ball, Flat, Little Planet e Pano (Panorama), lo spegnimento automatico che come opzioni ha Off, 5 o 10 minuti, il Buzzer che sono i suoni alla pressione dei tasti, Led Light accesi o spenti durante il funzionamento e anche lo spegnimento della Cam da app, che può essere utile se l’abbiamo posizionata in qualche punto dove non riusciamo a raggiungerla facilmente, e in fondo troviamo il Restore Factory Settings

Xiaomi Mijia 3.5K 360° è anche molto social, perchè sempre tramite app abbiamo la possibilità di editare foto e video, con filtri e musiche di sotto fondo (molto cinesi) per poi cosi condividerli ad esempio su Facebook. Abbiamo notato con enorme stupore che manca YouTube.

Le Nostre Valutazioni A 360°

Materiali 9
Accessori 6.5
Video 8
Foto 7.5
Audio 7
Prezzo 6

Conclusioni

Adesso è arrivato il momento di dirvi veramente quello che penso di questa Xiaomi Mijia 3.5K 360°, dopo quasi una settimana di test vari devo dire che questa cam a 360° è la prima ad avermi veramente soddisfatto, poi vedere i video con il visore VR che dire… è veramete una figata! Perchè permettono di immergersi completamente in questa specie di realtà virtuale, ed è possibile vederli sia tramite app o su youtube a 360°.

L’app è veramente fatta bene e funzionale a prova di imbranato. Per i video io li ho importati ed editati con Adobe Premiere,  vengono riconosciuti in automatico come VR, prima di eseguire il rendering basta mettere la spunta su questo file è un video VR, poi basta caricarlo su YouTube e il nostro video a 360° sarà online. Per condividere le foto, lo si può fare direttamente dall’app molto velocemente.

Quindi se state cercando una buona ActionCam che può registrare video e scattare foto a 360°, mi sento in obbligo di consigliarvi questa Xiaomi Mijia 3.5K. Vi lascio qui sotto il solito pulsante per acquistare su Gearbest, e chiedeteci pure qui nei commenti se per caso ci fosse qualche coupon, che male non fa😉.

Potete anche fare richiesta di Coupon sconto tramite le nostre pagine facebook Best Buy Coupon – Next Actioncam inviando un messaggio, oppure tramite mail

I Nostri Video A 360°

 

Pierpaolo AGRIPPINO

Appassionato di tecnologia e Moto, mi piace molto viaggiare. Mi definisco un autodidatta.